Siti
Annunci di Lavoro

Le sfogline

L'arte culinaria di Bologna

L'espressione 'Bologna la grassa' definisce da tempo immemorabile la vocazione gastronomiche dell' Emilia Romagna, tra formaggi, semini e pasta, fresca e ripiena.
Forse l'unica regione in cui , ancora oggi si 'tira la sfoglia' in casa con il matterello, a partire da farina, acqua, sale e uova.
La gastronomia bolognese comprende una lunga tradizione di delizie culinarie, dove la cucina diventata un'arte, applicata all'utilizzo di prodotti eccellenti.

La sfoglina la donna, chiamata 'zdoura', solitamente di mezza et, che tira la sfoglia rigorosamente a mano, con il matterello. E' una tradizione delle famiglie di una volta, quella di fare la sfoglia per le tagliatelle e i tortellini. Tuttora troviamo sfogline che lavorano presso ristoranti e trattorie, che sanno creare una sfoglia a regola d'arte, senza dislivelli o rotture.

Recentemente stata annunciata una proposta di legge che riguarderebbe proprio la tutela e la salvaguardia per la valorizzazione della 'sfoglia', tradizionale alimento emiliano-romagnolo. Inoltre la proposta di legge prevede l'istituzione di un comitato che si occupi di individuare quali sono i ristoranti e le osterie che servono ai clienti pasta fresca fatta a mano.

Questa iniziativa ha lo scopo di difendere la sfoglia fatta in casa, un prodotto artigianale che rischia di essere confuso e superato da riproduzioni industriali, ma anche quello di riconoscere la 'sfoglina' come un vero e proprio mestiere.

Navigare Facile